News Officine sostenibili

Molfetta, tutto pronto per la raccolta differenziata "porta a porta"

Il Comune di Molfetta, in collaborazione con ASM Molfetta, ha presentato la campagna di comunicazione per illustrare il nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, denominato “porta a porta”. La principale novità è che saranno rimossi i cassonetti stradali ed ogni famiglia diventerà responsabile della gestione dei propri rifiuti.

I cittadini dovranno separare in casa i rifiuti e conferirli all’interno di apposite attrezzature adibite alla raccolta differenziata. I rifiuti differenziati dovranno poi essere esposti, nei giorni e orari indicati, all’esterno della propria abitazione o condominio.

Al fine di accompagnare con efficacia i cittadini nel passaggio al nuovo servizio, saranno impiegati i facilitatori ambientali, personale appositamente formato con il compito di consegnare ad ogni famiglia ed attività commerciale: - attrezzature dedicate alla raccolta differenziata “porta a porta” (biopattumiere e secchielli per la frazione organica, buste per la raccolta della plastica metalli e confezioni tetra pak, secchielli e carrellati colorati per le varie frazioni differenziate; - guide alla raccolta differenziata, abbecedario rifiuti e calendari adesivi, contenenti tutte le informazioni per utilizzare al meglio i nuovi servizi ed utili consigli per praticare correttamente la raccolta differenziata.

“Siamo convinti - spiega il Sindaco Paola Natalicchio - che quando i cittadini sono sollecitati all’impegno, non deludono. Ci auguriamo, grazie alla loro collaborazione, di raggiungere nel più breve tempo possibile ottimi risultati per far si che la città di Molfetta sia da esempio in quanto a senso civico. Siamo certi che l’impegno assunto dalla nostra Amministrazione consentirà di raggiungere importanti obiettivi”.

“Bisogna tener presente che il costo totale del servizio di Igiene Urbana (mezzi, personale, raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti) – spiega l’Ass. all’Ambiente Rosaria Gadaleta - é interamente a carico dei cittadini attraverso la TARSU. Dunque per diminuire questa TASSA è necessario che la raccolta differenziata sia svolta in maniera più precisa possibile, al fine di ridurre la quantità di rifiuti da smaltire in discarica. In altre parole – aggiunge l’Assessore - più si differenzia, minori rifiuti andranno in discarica, minori saranno i costi di trasporto e smaltimento per il Comune (a risparmiare sono anche lefamiglie, su cui pesano gli oneri di smaltimento dei rifiuti solidi urbani). Tale risparmio permetterà dall’Amministrazione di investire risorse per migliorare i servizi al cittadino e rendere la città di Molfetta ancora piùvivibile e a misura d’uomo - conclude l’Assessore”.

“Il nostro impegno - evidenzia il Presidente di ASM Molfetta Antonello Zaza – è indirizzato a garantire alla città pulizia, decoro e rispetto per l’ambiente, incrementando in tal modo il benessere e la qualità della vita delle famiglie e delle attività commerciali.